Menu Chiudi

Non avete capito il significato delle parole “stare a casa”. Il post che impazza sul web

Da qualche giorno sta spopolando sul web un post che è da considerarsi come un ulteriore invito per tutti i cittadini italiani a stare il più possibile a casa e non uscire per futili motivi. Molti infatti, fanno irresponsabilmente leva sulle poche “concessioni” dell’ ultimo decreto per uscire il più possibile.

stare a casa coronavirus

Si esce ogni giorno per fare spesa quando la si potrebbe fare una volta a settimana, si esce più volte al giorno per portare a sgambettare il proprio animale domestico quando lo si potrebbe fare una sola volta al giorno etc. Molti pensano di eludere il sistema ma in realtà stanno limitando la loro libertà futura e quella degli altri. Riportiamo di seguito il post, leggetelo attentamente e fatene tesoro.

“Vi siete stancati dopo 6 giorni di quarantena? Pensate a quando il bel visino di Conte il 3 aprile vi dirà che la quarantena sarà prolungata per altri 15 o più giorni. E sapete perché accadrà ? Perché non avete capito il significato delle parole “ stare a casa”.
Vuol dire uscire UNA SOLA volta (ma a settimana non al giorno) per fare la spesa e farne magari in quantità per evitare di uscire per 100 gr di prosciutto.Vuol dire andare UNA SOLA volta in farmacia per prendere tutti i farmaci che ti servono ( tranne emergenze).

Vuol dire far fare la pipì al cane sul marciapiede sotto casa. E non prenderlo come scusa per andartene in giro.
Vuol dire NON prendere questi unici tre motivi per uscire come scusa per passeggiare. Pensi di eludere il sistema ma in realtà stai limitando la tua libertà futura e quella degli altri. Non siete più furbi degli altri, siete solo più STUPIDI!

Siete davvero così deboli d’animo da non riuscire a stare dentro le vostre comode case, dotate di tutti i confort, per 15 giorni?
Forse pensate: “ Se esco e vado lì che può succedere?”, bene. Moltiplicate questo pensiero per centinaia di persone, e poi
NON PIANGETE se il 3 aprile la quarantena sarà prolungata e dovrete fare i conti con il danno economico della vostra personale azienda; con il danno che avrà l’azienda del vostro capo che dovrà chiudere la saracinesca lasciandovi a casa ; con i turni massacranti che dovrete sostenere per recuperare la situazione, con i clienti che non potranno pagarvi ecc ecc.

La TUA singola uscita si ripercuote sull’intero sistema.
Io il 3 aprile voglio riprendere la mia vita, e probabilmente non potrò farlo a causa tua, e tua, e tua.”

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *