Menu Chiudi

Era largo 30cm ma fa un cratere di 15metri!Cade meteorite a Nicaragua,tragedia sfiorata

meteorite nicaragua

Un meteorite è riuscito a penetrare l’atmosfera terrestre fino all’impatto sfiorando l’areoporto di Managua in Nicaragua.Un sasso fa un cratere di 15 metri.

Nello scorso fine settimana,nella notte tra sabato e domenica, un meteorite di piccole dimensioni è riuscito a penetrare l’atmosfera terrestre, fino ad impattare al suolo ,nel Nicaragua,causando la formazione di un cratere largo circa 15 metri.

I media non hanno fatto trapelare la notizia perchè questa è stata una ulteriore GRAVE DISATTENZIONE delle agenzie spaziali NASA ed ESA le quali dovevano prevedere tempo e luogo dell’impatto ed avvisare quanto prima la popolazione locale se non quella di tutto il mondo!
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

[banner]L’esplosione è stata avvertita sulla  capitale nel Nicaragua, Managua, la quale è stata praticamente sfiorata e moltissime persone sono state svegliate nel cuore della notte,a causa dell’incredibile boato dovuto all’impatto del meteorite nella zona periferica della città. Stando alle prime ricostruzioni, dovrebbe trattarsi di un meteorite che, al momento dell’impatto,dopo essere stato eroso dalla combustione dovuta all’attrito con l’atmosfera terrestre,era largo forse 30-40 centimetri. Secondo gli esperti, il meteorite è un frammento appartenente all’asteroide RC 2014, transitato nei dintorni della Terra negli ultimi giorni,il quale non è stato assolutamente controllato dalle agenzie spaziali,le quali,se avessero svolto il loro lavoro di controllo si sarebbero accorte della frammentazione dell’asteroide. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook
Fortunatamente il meteorite è caduto in una zona disabitata, senza causare danni,facilitando cosi’ l’ “occultamento” della notizia, anche se il boato dovuto all’impatto  di questo sassolino è stato udito a chilometri di distanza inducendo i vicini a recarsi sul luogo dell’impatto.E’ grazie a loro che tale notizia gira per il web…

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *