Menu Chiudi

Melatonina: Contribuisce a curare il cancro, ma scomoda le aziende farmaceutiche. E’ polemica

melatonina cancro

Prima di tutto ci teniamo ad iniziare il nostro articolo parlando della melatonina e per capite al meglio dove si trova e a cosa serve. EBBENE…..
La melatonina, è una sostanza prodotta da una ghiandola posta alla base del cervello nota come: ghiandola pineale Agisce sull’ipotalamo e ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia. Ma a quanto pare non serve solo a questo, infatti essa è considerata una molecola dalle molteplici proprietà benefiche… ma il suo impiego scomoda troppe persone, per questo i benefici sono tenuti nascosti.

Il medico oncologo Mariano Bizzarri è il responsabile del Systems Biology group del dipartimento di Medicina Sperimentale della Sapienza di Roma, sfortunatamente, oltre a curare il tumore degli altri, è stato costretto a curare anche il suo…Infatti il cancro non guarda in faccia a nessuno. La sua teoria sulla cura del cancro però, è leggermente diversa da quella dei suoi colleghi. Infatti, il professor Bizzarri sostiene che le cheimioterapie e radioterapie non debbano essere somministrate se non con la co-partecipazione di dosi molto elevati di MELATONINA.

Essa infatti è considerata una molecola versatile, dalle molteplici proprietà benefiche. Spiega il Professor Bizzarri: “la melatonina svolge molte funzioni, riduce i radicali liberi, regola il sonno e il tono dell’umore, è antitumorale, migliora la circolazione cerebrale, la consiglio ai bimbi nati prematuri e a chi soffre di ritardi cerebrali, aumenta il numero delle piastrine nel sangue, riduce il rischio di malattie cardiovascolari”.

C’è qualcosa che non quadra…. La Melatonina, abbiamo detto che è prodotta dal nostro organismo. Ma allora per quale motivo 2mg di melatonina in farmacia richiedono l’ uso obbligatorio di una ricetta medica, a differenza del paracetamolo liberamente venduto (di gran lunga più dannoso)?!? Stiamo parlando di una sostanza naturale, per cui non vi sono sprechi di denaro per la sua messa a punto… La Melatonina è una molecola assolutamente naturale, quindi perchè tutta questa procedura per soli 2 mg??! VI SEMBRA NORMALE? A noi sinceramente no…

Come riportato anche dalla pagina web de” Il Giornale”, IN PRATICA Ė STATA BREVETTATA da un’azienda Big Pharma UNA SOSTANZA NATURALE, cosa che non dovrebbe essere permessa.
Il brevetto delle pasticche da 2mg è stato rilasciato in Inghilterra. L’interesse della Big Pharma è quello di procacciarsi clienti guadagnando il più possibile.

Così il prezzo, da un mese all’altro, è cresciuto di 10 volte. “Se fino a gennaio, per una confezione di melatonina con pastiglie da 3 mg, spendevo 7 euro, oggi ne verso 70 in cambio di compresse da 2 mg” calcola Giulio Bellipanni. Ma quel che è grave è che “dopo la registrazione europea, l’Italia ha recepito il nuovo farmaco brevettato senza interrogarsi sugli studi di farmacocinetica -probabilmente assenti – e ha dato indicazioni sul limite di melatonina da inserire negli integratori, non più di un milligrammo”.

Infatti, il Professor Bizzarri spiega che 2milligrammi di Melatonina sono una dose ridicola, e i benefici sono pressoché nulli in quanto l’organismo per beneficiarne ha bisogno di almeno 8  milligrammi. Quindi possiamo definire questa “trovata scientifica” una frode legalizzata ai danni del consumatore…che come sempre va a rimetterci son la sua stessa vita!

Pur sapendo che 2mg sono una dose inutile per il malato, perchè continuano a venderla ad un prezzo così caro? Questo sta a significare una sola cosa: il commercio sta prima della malattia…Esattamente, perchè per avere una dose “fai da te” di 8 mg dovremmo comprare 4 confezioni da 2 mg a 70 € l’una, che EQUIVALGONO A 280 €… A noi questa sembra una vera truffa… Un metodo subdolo, architettato a mestiere per guadagnare anche con una molecola del tutto naturale…

Intervista di Gioia Locati
Fonte : IlGiornale

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *