Menu Chiudi

Massimo Mazzucco: dopo la pandemia ci vaccineranno tutti in massa

Massimo Mazzucco

Massimo Mazzucco, regista e blogger italiano, attivo sostenitore di diverse teorie del complotto rivela ciò che secondo lui succederà dopo la fine della pandemia e a quali obblighi e restrizioni andremo incontro. secondo il noto blogger italiano dopo la pandemia verranno confermate le restrizioni attuali e introdotte delle altre che porteranno ad una sorta di dittatura mascherata in nome della sicurezza.

“Stiamo per uscire tutti dal tunnel del coronavirus e stiamo andando incontro a un periodo estremamente difficile per le nostre libertà. Finita la pandemia cercheranno in tutti i modi di approfittare della nostra debolezza, sia mentale che economica, per cercare di rendere permanenti alcune misure che ci avevano presentato come temporanee e per introdurne delle nuove.

Non stupitevi se in autunno vi ritrovate che per andare allo stadio o a un concerto bisognerà prima aver fatto tutta una serie di vaccinazioni obbligatorie, perchè è proprio questo che le case farmaceutiche vogliono ottenere dalla pandemia di coronavirus. Cercheranno di far passare le vaccinazioni di massa fino a farle diventare obbligatorie per tutti.

E’ lì che vogliono arrivare, le case farmaceutiche. Per loro, questa del coronavirus è un’occasione d’oro, quasi irripetibile. E naturalmente utilizzeranno la televisione (che loro pagano profumatamente) per martellarci il cervello, in modo da arrivare prima o poi a vaccinarci tutti, obbligatoriamente, per qualunque cosa. Con buona pace della Costituzione, che (articolo 32) dice: «Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge», e aggiunge: «La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana». Invece, i limiti li violeranno eccome grazie alle nostre paure e al nostro stato di confusione.

Cercheranno di introdurre, ad esempio, il tracciamento elettronico dei nostri movimenti col telefonino, esattamente come hanno fatto in Cina con i cittadini di Wuhan (App Immuni).
Naturalmente, per ora ti dicono che è “volontaria e anonima”; però poi cosa ti succede, se un giorno scopri che – se tu non sei tracciato – magari non puoi salire sull’autobus, non puoi andare in biblioteca o non puoi entrare in un supermercato? O accetti la tracciatura, oppure te ne stai chiuso in casa a marcire, e al supermercato ci mandi tua cugina? Quindi sarà pure “volontario”, ma bisognerà vedere a quali ricatti saranno sottoposti, quelli che non vorranno accettare.

Continua poi:
“Ma non basta: con la scusa del coronavirus, presto troveranno anche il modo per entrarci in casa e portarsi via chi vogliono loro. Nuovamente: pensate che siano paranoie complottiste? Michael Ryan, direttore esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, lo scorso 23 marzo, durante una conferenza stampa ha detto: «Il contagio non è più nelle strade, ora è circoscritto ai gruppi familiari.

Ora dobbiamo andare a guardare nelle famiglie, per trovare chi eventualmente è malato, per rimuoverlo e Michael Ryan, dell’Omsisolarlo in un luogo sicuro e dignitoso». E questa è l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che parla (non è la bocciofila di paese). Quindi, con la scusa del virus, vogliono poter entrare in casa vostra e portarvi via i fratelli, i genitori oppure i vostri figli, in modo “sicuro e dignitoso” (se lo riterranno opportuno). Poi tanti auguri, quando andate dal giudice per cercare di farveli restituire”.

Questo ed altro nell’intervento integrale di massimo Mazzucco che vi mostriamo di seguito. Buona visione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *