Menu Chiudi

Lavrov minaccia i parlamentari italiani: le vostre azioni non resteranno senza risposta

Il Parlamento italiano dà il via libera agli aiuti militari all’Ucraina, ed ecco che arriva la tempestiva minaccia russa. Una mail intimidatoria scuote il mondo politico italiano, che però non si fa intimidire e continua sulla strada percorsa dalla UE.

Lavrov minaccia i parlamentari italiani
Lavrov minaccia i parlamentari italiani

L’ ambasciatore russo in ItaliaSergey Razov ha inviato una mail intimidatoria ai componenti della commissione Difesa italiani, all’indomani del vie libera del Parlamento agli aiuti militari all’ucraina.
Come riferito da Repubblica, la mail è stata ricevuta da Gianluca Rizzo, presidente della Commissione Difesa della Camera. La mail riporta le pesanti dichiarazioni fatte qualche giorno fa dal ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov riguardo gli aiuti dei paesi membri dell’UE all’Ucraina.

Nella missiva l’ambasciatore invita la commissione difesa a portare a conoscenza il Parlamento Italiano delle dichiarazioni minatorie di Lavrov:
Ho l’onore di inviarle la dichiarazione del ministero degli Affari esteri della Federazione russa sul ruolo dell’Unione europea nei fatti dell’Ucraina. La prego di voler cortesemente portare il contenuto di questo documento a conoscenza dei deputati italiani“.

Le minacce di Lavrov

La parte più significativa della missiva è una frase del ministro Lavrov che avvisa:
I cittadini e le strutture della Ue coinvolti nella fornitura di armi letali alle Forze Armate Ucraine saranno ritenuti responsabili di qualsiasi conseguenza di tali azioni“.
Una minaccia in piena regola arrivata con tempestività che avrebbe l’obiettivo di intimidire l’Italia e gli altri paesi UE. E’ evidente che i russi temono che l’esercito ucraino possa rafforzarsi grazie all’invio delle armi europee, proprio ora che le forze del Cremlino stanno guadagnando terreno.

Inoltre la mail fa riferimento anche alle sanzioni che l’Italia, come altri paesi UE hanno inflitto alla Russia. Nella missiva è allegata la minacciosa dichiarazione con cui, nei giorni scorsi, il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov ha fatto sapere all’Ue che le sanzioni “non resteranno senza risposta“. Ci monacciano per l’invio di armi agli ucraini e per le sanzioni, insomma la Russia vuole che il mondo resti a guardare senza fare nulla…

Condividi su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *