Menu Chiudi

Il primo aeroporto italiano con le cabine anticovid, previste in tutta Italia

cabine anticovid aeroporto capodichino Napoli

Prima dell’imbarco i viaggiatori passano in delle cabine, all’interno delle quali viene spruzzato uno spray sanificante e germicida per garantire la disinfezione dei viaggiatori e dei loro vestiti. Sono le cabine anticovid, le prime due sono state istallate nell’aeroporto internazionale di Napoli – Capodichino presso le partenze. A breve disponibili in tutta Italia.

Ad annunciare l’istallazione delle cabine nell’aeroporto di Capodichino a Napoli e a spiegarne il funzionamento è stata la stessa azienda che le ha prodotte: la Sanitationbooth, che in un post su facebook ha mostrato il video dei primi viaggiatori che sono stati disinfettati dalle cabine:
L’ Aeroporto Internazionale di Napoli Capodichino è il primo aeroporto italiano ad essersi dotato di #cabinedisanificazione.
Sanitationbooth è lieta di annunciare che ieri è terminato il montaggio di due cabine presso l’area partenze.”

L’aeroporto di Capodichino, così come gli altri aeroporti italiani, ha riaperto il 3 giugno scorso, quando è terminato il periodo di lockdown indicato dal decreto ministeriale e dovuto alla pandemia di coronavirus. Alla riapertura degli aeroporti italiani, sono state adottate  le norme previste per limitare il contagio da coronavirus: a tutti i passeggeri in partenza e in arrivo viene misurata la temperatura col termoscanner e non viene consentito l’ingresso al terminal in caso sia superiore a 37,5 gradi, ed è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro dagli altri passeggeri e dagli operatori aeroportuali.

A queste norme, nell’Aeroporto di Capodichino, si è aggiunto l’obbligo di passare per le cabine di sanificazione anticovid, obbligo che entrerà molto probabilmente in vigore in tutti gli aeroporti e in molti altri luoghi pubblici.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *