Menu Chiudi

Il Premier Giuseppe Conte è l’unico possibile anti-Salvini. I grillini sperano

L’unico anti-Salvini sarebbe il Premier Giuseppe Conte, che al momento gode di una elevata popolarità, per non parlare dei sentimenti di stima e di affetto da parte di cittadini e politici.
Il Premier Giuseppe Conte è l'unico possibile anti-Salvini. I grillini sperano

C’è solo un uomo che, come Salvini, nell’ ultimo anno ha raccolto consensi, fan, estimatori con una costanza sorprendente, la sua eleganza, la sua competenza e la sua cultura sono subito emersi dal primo giorno di Governo, non solo in italia ma anche in Europa: Giuseppe Conte.
Per non parlare della credibilità internazionale acquisita dal Premier in Europa, grazie anche all’ ottenimento dell’ annullamento della procedura di infrazione posta dall’ UE al nostro paese.

Il Premier, all’inizio della sua esperienza di Governo aveva annunciato de dopo questa si sarebbe ritirato dalla politica per tornare a fare il suo lavoro di avvocato, ma questo governo è durato davvero poco, e sta lasciando davvero tante cose buone ancora incompiute, ciò non toglie che potrebbe esserci un ripensamento.
Anche perchè ai tempi di questa dichiarazione Giuseppa Conte non era popolare come oggi, sia tra la gente, sia nel mondo politico.

Se si va votare a ottobre il nostro candidato naturale è Conte, ha la credibilità internazionale che serve“, sostiene un governativo M5s in una intervista per agi.it.

Basta dare uno sguardo alla sua pagina ufficiale facebook, che aumenta di fan giorno per giorno costantemente ed ininterrottamente, guardare i video degli eventi a cui partecipa, ascoltare le conferenze stampa ecc per rendersi conto dello spessore politico, morale e etico di quest’ uomo, senza parlare della pacatezza, dell’eleganza e della cultura che mostra in ogni parola che fuoriesce dalla sua bocca, in ogni suo gesto, azione e decisione.
E’ veramente difficile trovare nei commenti ai suoi post critiche nei suoi confronti, tutti pensieri di stima ed affetto, indipendentemente dall’ ideologia politica o dal partito di appartenenza.

Ma non finisce quì. Come riportato da agi.it:

<<All’interno del Movimento 5 stelle, spiega una fonte parlamentare pentastellata, in questi mesi il premier – nonostante il suo sì alla Tav – si è attratto molte simpatie all’interno dei gruppi. Le stesse fonti riferiscono che molti eletti nell’uninominale punterebbero su di lui – si parla di un fronte soprattutto tra chi non proviene dall’attivismo ‘puro’ del Movimento – per sostenere una futura candidatura a premier nel caso di elezioni.>>.

Come riferito da liberoquotidiano.it , Rocco Casalino, che ha provveduto a “pesare” e sondare qualche tempo fa il premier, parlava di una lista con consensi che si aggirano “attorno al 10%”. Percentuale che oggi potrebbe essere anche maggiore,utile, con il sistema proporzionale, da affiancare a quella dei 5Stelle.

Tutto ciò sarebbe rafforzato dalla sua delusione e amarezza nei confronti di Salvini per averlo tradito il giorno del suo compleanno, nonostante il suo appoggio alla TAV che poi i grillini non hanno votato. Che questa rabbia si possa trasformare in una sfida elettorale?

loading...

Dal canto nostro anche noi abbiamo sondato il terreno del Premier con i nostri fan pubblicando questo sondaggio su facebook. Partecipa anche tu.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *