Menu Chiudi

La storia di un padre Guarito dal Tumore al Fegato grazie all’Aloe! VIDEO-TESTIMONIANZA

Tumore

Come si fa a raccontare un’esperienza incredibile come questa senza rischiare di dare false speranze a nessuno? Onestamente non lo sappiamo, ma riteniamo sia importante informare!!
[banner]Questa è la storia di Polo Fabrizi e di suo Padre, Antonio Fabrizi, il quale è riuscito a guari da un tumore al fegato grazie all’ impiego di Aloe.
Il padre di Paolo, non potendo seguire le cure classiche per sconfiggere il male a cause di diabete e cuore debole,cerca una strada alternativa…certamente non poco rischiosa che però ha rappresentato per lui l’ultima speranza e poi anche una fonte di salvezza!
Una cosa è certa. ogni tumore e ogni persona è diversa…Non vogliamo dare false speranze anche perchè non è giusto, e noi NON PRENDIAMO IN GIRO NESSUNO… Vogliamo solo farvi conoscere la sua storia…
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

DICE PAOLO:

“In effetti questa pianta ha molte proprietà terapeutiche, ma quello che non mi convinceva era che veniva utilizzata anche per la cura dei tumori! Vista la situazione di mio padre… cosa mi costava provare? Altre cure non poteva farle ed ho pensato che l’aloe non avrebbe di certo potuto peggiorare la sua ormai drammatica situazione!
Inizia a prendere questo preparato! Dopo qualche mese ripete le analisi ed il tumore risulta ridotto di oltre il 50% !
Non so quale sia stato il fattore che ha influito su questa riduzione della massa tumorale, forse l’auto suggestione o l’aloe o altro… proprio non me lo spiego!Anche i medici, non hanno saputo fornirmi una spiegazione scientifica sul perché di quanto è accaduto!
E’ stato sconcertante sentirli anche mettere in dubbio la loro precedente diagnosi.
Questo non significa che chiunque prenda questo preparato possa avere gli stessi risultati di mio padre, non voglio dare false speranze.

Guardate il Video!

Tratto da: http://www.roma5stelle.com/forum/325-gruppo-salute-sanita-welfare/213-curare-il-tumore-con-l-aloe

VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=KC8imn8S_8Q#t=190

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *