Menu Chiudi

Governo M5S – Lega: ecco il paese dove funziona alla grande

Governo M5S lega ecco il paese dove funziona

A Laives, in provincia di Bolzano già da due anni vi è un governo M5S- Lega, e funziona per davvero, come dichiara il sindaco della città. Ecco perchè

Numeri alla mano, dopo il risultato delle elezioni politiche del 4 marzo, un governo M5S – Lega avrebbe la maggioranza assoluta su tutti i fronti (accordi permettendo). Infatti questa è una ipotesi abbastanza considerata da molti giornalisti e opinionisti politici.

Eppure in Italia è presente un caso dove le due forze politiche governano insieme:
a Laives, in provincia di Bolzano, un paese di 18mila abitanti.

Il sindaco di Laives Christian Bianchi, intervistato dal Fatto quotidiano ha dichiarato:

Abbiamo fatto un accordo basato su un programma di 14 punti, e sta andando molto bene: in due anni e mezzo abbiamo avuto opinioni ed intenti condivisi- In questi due anni e mezzo non ci sono mai state difficoltà nei rapporti tra noi, il M5s e la Svp ( partito sudtirolese entrato in coalizione con Bianchi)

Poi si riferisce al 2015, quando fu eletto sindaco di Laives:

Ci furono una serie di incontri per verificare la possibilità di avere un programma condiviso – Il M5s propose una serie di punti, alcuni li scartai. Sugli altri stabilimmo anche i tempi di realizzazione- I due consiglieri 5 stelle scelsero alla fine di dare un appoggio esterno – Mi permisero così di avere i numeri in consiglio comunale per governare. Fu una bella esperienza di cui li ringrazio”.

Riferendosi ai 14 punti del programma condivisi con i grillini:

La riduzione del 20% dei compensi per tutta la giunta e per il presidente del consiglio, ma anche la creazione di impianti fotovoltaici e la realizzazione di tre piste ciclabili, i cui lavori sono in partenza“. Altri punti riguardavano  una serie di opere come una scuola, la piazza principale della città e la riqualificazione della sua via principale.

A Laives M5S e Lega sono d’accordo anche sulla questione migranti:

Sì, pure sui migranti il M5s la pensava esattamente come noi, come la Lega e come la Svp- A Laives ci sono 60 migranti – Abbiamo scelto noi il posto e abbiamo deciso che fossero loro a svolgere mansioni come cucinare, fare la spesa e pulire. Inoltre, abbiamo stabilito che dovessero restituire qualcosa al comune: ora alcuni di loro lavano i piatti in mensa, alcuni lavorano in un cantiere comunale e altri collaborano con aziende locali”.

Conclusioni

Analizzando i temi condivisi da entrambi i partiti a Laives citati dal Sindaco Bianchi nella sua intervista al Fatto Quotidiano, vi sono la realizzazione di opere e quindi incentivi per le energie rinnovabili, la riduzione dei compensi della giunta comunale e una politica sui migranti condivisa, la quale prevede che questi diano un contributo alla comunità lavorando per il comune e contribuendo al funzionamento della struttura che li ospita.
A Laives non si fanno proclami ed ordinanze farsa, si opera con coraggio, determinazione e caparbietà per arrivare ad avere risultati.

Il caso di Laives dimostra che un asse M5S – lega potrebbe funzionare anche a livello nazionale, se si ragiona su punti e programmi e non sulle poltrone (come ha più volte ribadito Di Maio). Una esperienza che forse vale la pena provare per il Bel Paese.
Voi cosa ne pensate?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *