Menu Chiudi

Glifosato: Potente e TOSSICO erbicida! Sapete che a volte rischiamo di indossarlo?Ecco perché e come

Glifosato nel cotone Il glifosato. Il suo nome non dice molto e allo stesso tempo può significare tutto. Forse pochi sanno quanto sia davvero pericoloso il suo utilizzo in alcuni ambiti. Esso è una sostanza erbicida classificata come cancerogena dallo IARC. MA QUANTI DI VOI SANNO CHE ESSO VIENE UTILIZZATO NELLA PRODUZIONE DEL COTONE? Esattamente. E magari quello stesso cotone viene utilizzato per produrre indumenti che poi noi indossiamo sotto carie forme. A cominciare dalle donne. Tale cotone trattato con GLIFOSATO è in grado di contaminare la stragrande maggioranza dei prodotti per l’igiene femminile come ad esempio assorbenti, tampax ma anche asciugamani e tovagliette. Queste cose, oltre ad essere indispensabili al giorno d’oggi, vengono a contatto con parti intime delicate.  Il fatto che siano state trovate trace anche all’interno di prodotti per la cure della persona lascia al quanto pensare ed è la riprova del fatto che siamo difronte ad un problema. [banner] Come scrive il Revolution News Il gruppo di ricerca presso l’Università Nazionale di La Plata diretto da Damián Marino ha condotto uno studio precedente su frutta e verdura e ha scoperto che 8 su 10 contenevano pesticidi. Lo studio ha analizzato 60 campioni di frutta e verdura e ha rilevato che il 76,6% ha avuto almeno una chimica e il 27,7% dei campioni ha avuto tra i tre ei cinque prodotti agrochimici. MA NON SOLO

Un team di scienziati argentini ha trovato tracce di glifosato nel 85% della cura personale e prodotti per l’igiene femminile contenenti cotone e comunemente acquistati nelle farmacie e supermercati. La ricerca è stata condotta da un team multidisciplinare presso l’Università Nazionale di La Plata ed è stato presentato al Terzo Congresso Nazionale dei Dottori fumigati Popoli.”
POI CONTINUA…
Lo studio ha esaminato un campione di prodotti provenienti da farmacie e supermercati della zona di La Plata, e analizzato tamponi di cotone, garze e articoli per uso femminile. I risultati di tutti i prodotti commerciali rilevati 85% glifosato e il 62% AMPA (metabolita o derivato del glifosato). Quasi il 100% del cotone prodotto in Argentina è applicazioni transgeniche e glifosato sono realizzati mentre il bozzolo è aperto.
Come si legge su Wikipedia : Il glifosato è un diserbante sistemico di post-emergenza non selettivo e con questa parola si intende il fatto che è fitotossico per TUTTI I TIPI DI PIANTE. A differenza di altri prodotti, viene assorbito dalle foglie ma successivamente trasferito in tutta la pianta. Questo gli conferisce la caratteristica di fondamentale importanza di essere in grado di devitalizzare anche gli organi di conservazione ipogea delle erbe infestanti, come rizomi, fittoni carnosi ecc., che in nessun altro modo potrebbero essere devitalizzati. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook
L’assorbimento del prodotto avviene in 5-6 ore, e il disseccamento della vegetazione è visibile in genere dopo 10-12 giorni. In un rapporto ISPRA relativo agli anni 2011 e 2012 ed elaborato sulla base di dati provenienti dalle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) e delle corrispondenti agenzie provinciali (APPA), il glifosato viene definito come uno degli erbicidi più utilizzati nell’agricoltura italiana. Secondo dati parziali dell’ del Veneto (ARPAV), ad esempio, si sa che nel 2007, nella sola provincia di Treviso sono stati impiegati 55.000 chilogrammi di Glifosato e 8.000 chilogrammi di Ammonio-Glufosinato. Nel marzo 2015, l’organismo internazionale IARC ha classificato la sostanza come “probabile cancerogena per l’uomo” inserendola nella categoria 2A. Studi in laboratorio hanno dimostrato che il glifosato induce nelle cellule danni a livello genetico e stress ossidativo.  ]]>

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *