Menu Chiudi

Franceschini: “Stanziati 15 milioni di Euro per il museo della resistenza”. E i terremotati?

dario Franceschini museo della resistenza

“Il Museo Nazionale della resistenza è un progetto di cui il paese ha bisogno”, ha dichiarato Il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini.
<<Il Ministro, insieme al Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, hanno annunciato la nascita del Museo Nazionale della Resistenza a Milano su cui il Mibact interviene con un investimento di 15 milioni di euro reso possibile attraverso la rimodulazione di risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione. Un intervento che risponde all’appello lanciato dalla Casa della Memoria e sottoscritto, tra gli altri, dalla senatrice a vita Liliana Segre, per individuare una sede appropriata a una simile istituzione>>. Come si legge dal sito ufficiale del ministero.

I 15 milioni si aggiungono ai due milioni e mezzo già stanziati per la Casa della Memoria – ha dichiarato il Ministro Franceschini – e saranno utilizzati per realizzare quel Museo Nazionale della Resistenza che Milano, città due volte medaglia d’oro, merita e che rappresenta un progetto di cui il Paese ha un assoluto bisogno“.
“Ci sono molti luoghi sul territorio che ricordano quel periodo ma mancava un Museo Nazionale”, ha spiegato Franceschini sperando che “questo progetto trovi un consenso generale” nel Paese.

La struttura avrà sede nella seconda piramide di Herzog e de Meuron, che verrà realizzata dinanzi a quella già esistente dove ha sede la Fondazione Feltrinelli.

Insomma, in un periodo dove il governo giallorosso ha bisogno di dare un segnale forte al paese, per fermare l’ondata di consenso leghista, il segnale che sceglie di dare è “quello di regalare all’Italia e a Milano un Museo della Resistenza.

Nessuno mette in dubbio l’importanza di questo periodo storico, che deve essere ricordato per i millenni a venire per evitare che l’umanità rifaccia gli stessi errori del passato luogo. Nessuno mette in dubbio che serva ricordare alle future generazioni quello che i nostri padri hanno fatto sacrificando tutta la giovinezza per la libertà e per la democrazia, ma non sarebbe stato meglio stanziare fondi per i terremotati italiani, per dare questo segnale forte?
Per ricordare basta la memoria, ma le case non si ricostruiscono da sole….

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI'→

loading...

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
Loading...

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI'→

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *