Menu Chiudi

Ex capo servizi segreti tedeschi: “C’è la Merkel dietro Carola Rackete”

merkel dietro Carola Rackete

Hans-Georg Maassen, ex capo dei servizi segreti tedeschi, ha condiviso su Twitter un articolo del blog di controinformazione Journalistenwatch, critico con le politiche della Merkel, che sostiene come l’operazione Sea-Watch 3, che portò allo speronamento delle motovedette italiane della Guardia di Finanza da parte di Carola Rackete, in realtà sia stata finanziata dalla tv di Stato tedesca, per screditare il governo italiano e forzare la mano a Salvini.

Il tweet era accompagnato dal commento: “Se questo articolo fosse vero, vorrebbe dire che la tv di Stato tedesca è censurata come ai tempi della Germania comunista dell’Est”.
Con “se questo articolo fosse vero“Hans-Georg Maassen è passato per uno che non è affatto sicuro della veridicità della notizia, ma allora perchè condividerla? Una persona di spessore, ex capo dei servizi segreti della nazione più potente d’Europa, che sicuramente dato il suo precedente impiego avrà ancora buone fonti all’interno dell’intelligence tedesca, perchè dovrebbe pubblicare una bufala senza alcun fondamento?

Forse perchè non è affatto una bufala. Insomma, un messaggio agli utenti del web. Chi vuol capire capisca. Secondo Maassen la vicenda della Sea Watch e di Carola Rackete è stata una sceneggiata messa in piedi dalla tv pubblica Ard: quindi dal governo Merkel.
Ma perchè poi avrebbe cancellato il tweet? E’ stato ricattato?

Oppure quella di Maassen sarebbe stata solo una vendetta contro la Merkel? Teniamo a precisare che Hans-Georg Maassen è stato rimosso un anno fa dalla guida dei «servizi segreti» tedeschi dopo un suo intervento in cui contraddiceva la stessa Cancelliera su una questione relativa ad un omicidio di un tedesco di origine cubana da parte di alcuni richiedenti asilo.

Maassen è stato capo dei servizi segreti, dovrebbe saper tenere la bocca chiusa sulle questioni delicate, come mai questa volta non ci è riuscito? Anche se dopo la sua scottante rivelazione ha cancellato il tweet, siamo certi che volesse dare un messaggio più importante delle sue parole.
Non si è fatto attendere il commento sulla questione da parte di Giorgia Meloni, leader di Fratell’ D’Italia, che in un suo post su facebook scrive:

<<Clamorosa notizia sulla Sea Watch di Carola Rackete. L’ex capo dei servizi segreti tedeschi, Hans-Georg Maassen sostiene che l’operazione della Sea Watch conclusasi con lo speronamento della motovedetta della Guardia di Finanza, sia stata una iniziativa pianificata e messa in piedi dalla tv pubblica tedesca Ard, quindi di fatto dal governo Merkel.

Obiettivo: forzare l’apertura dei porti italiani e causare un incidente che facesse ripartire la propaganda immigrazionista. Fratelli d’Italia chiede chiarezza su queste sorprendenti dichiarazioni. Come primo passo chiederemo la convocazione di Maassen al Parlamento europeo perché possa raccontare la sua versione dei fatti>>.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *