Menu Chiudi

Equitalia: Strozzinaggio di Stato AUTORIZZATO. Concede prestiti con il 45% di interessi!

Equitalia

Equitalia…In questi ultimi mesi abbiamo imparato per bene il suo nome…L’abbiamo sentita nominare talmente tante volte da entrare prepotentemente nelle nostre case…IN TUTTI SENSI…Anche sotto forma di cartelle esattoriali da pagare…Anche molto salate!
Ormai potremmo considerarli STROZZINI AUTORIZZATI per il quale, noi povero popolo, non possiamo farci nulla, bensì soccombere e pagare quanto prima!
E’ proprio quando il cittadino con stipendio base ha difficoltà, allora da il meglio di se. E dinanzi alla possibile richiesta di rateizzazione, EQUITALIA chiede il 45% di interessi… Ci rendiamo conto? E’ praticamente la metà dell’intera cifra. E non è uno scherzo.
[banner]
Equitalia, sa bene come spillare i soldi ai poveri cittadini, ma soprattutto: sa bene come pretenderli!
Iniziamo da principio…
Il primo gennaio scorso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana è stato pubblicato il nuovo tasso di interesse legale stabilito dal governo italiano: è l’uno per cento. Il contribuente non si deve attendere di più quando presta soldi o li dà in custodia a Stato o privati secondo le leggi vigenti. Ma……… UDITE UDITE, se il percorso è quello contrario: è lo Stato che li deposita da te (ad esempio facendoti rateizzare il tuo debito con lui), quella regola non vale più, e sono dolori per il cittadino. Oltretutto non c’è solo Equitalia: quel debito potrebbe essere con l’ufficio tributi di un comune, o con un ufficio giudiziario, o con un altro ente pubblico.

E ognuno applica il tasso che vuole. Ad esempio si va da zero fino al 6 per cento. Ed è questione di fortuna: gli uffici giudiziari applicano il 4,5%. L’ufficio tributi del comune di Monza non chiede interessi (il tasso sulle dilazioni è 0%). Livorno vuole il 4,5%, quello di Perugia si accontenta dell’1% ,Torino il 5% e via dicendo. Tra alti e bassi insomma… quasi tutti ci fanno la cresta!
MA EQUITALIA… Be è davvero la capobanda, E QUANDO PUO’, APPLICA IL 45% DI INTERESSI!!!

Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Quanto è capitato ad un contribuente regolare, lascia davvero esterrefatti. Davanti alla cifra di 2.114,66 euro da restituire, il mal capitato chiede una rateizzazione, CHE EFFETTIVAMENTE VIENE ACCETTATA. Si parla di 28 rate distribuite in più di 3 anni… Il piano di ammortamento- scrive equitalia- è stato «formulato secondo il criterio “alla francese” , che prevede rate di importo costante con quota di capitale crescente e quota di interessi decrescente». In definitiva… Dagli iniziali 2.114,66 euro, il saldo totale ammonta a 3.076,44 euro. Tale Rateizzazione… Costerà al contribuente una somma maggiorata di ben 950 euro. E non stiamo parlando di spiccioli, bensì di 20 giorni di stipendio che si involano un po’ salendo un po’ scendendo «alla francese» per finire in tasca ad Equitalia. Le varie colonne dicono «quota capitale», «quota interessi di mora», «quota interessi di dilazione», «quota compensi di riscossione». Facendo 2 calcoli facili e veloci significa che in due anni e 4 mesi il suo debito aumenta del 45,2%. Se va da uno strozzino dal cuore buono finisce che per una cifra così i prestito riesce perfino a risparmiare rispetto a quanto gli chiede il fisco italiano… Equitalia vuole il 32,58% in interessi di mora, poi il 4% di interessi di dilazione e l’8,6% di compensi di riscossione. A voi sembra normale una cosa del genere? Eppure è autorizzato e legale… Intanto mentre noi non possiamo far altre che soccombere, loro continuano a mangiare soldi, a macinare cartelle esattoriali e pretendere denaro da coloro che non hanno neppure il pane per mettere in tavole…Questa è diventata la nostra Italia…Strozzina per i suoi abitanti!   Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

 

TRATTO DA:

– http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11728495/Equitalia–strozzini-di-Stato-.html

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *