Menu Chiudi

Basterebbe fare una dieta alcalina per prevenire e aiutare a combattere il cancro

dieta alcalina ambiente alcalino cancro

Basterebbe fare una dieta alcalina per prevenire e aiutare a combattere il cancro. Ma non te lo diranno mai.
La cellula del cancro in un ambiente alcalino non si sviluppa, in un ambiente acido invece “si scatena”. A dirlo è stato uno scienziato premio Nobel per la medicina, nel 1931: Otto Warburg

Basterebbe quindi una dieta alcalina per prevenirsi e addirittura aiutare a curare il cancro, evitare i cibi acidi a favore di quelli alcalini, meno carne rossa più vegetali ecc. Ma questo è un modo per nulla redditizio per le big pharma, ne per i produttori di carne ecc…
E poi, come afferma l’oncologo Franco Berrino alla fine del video che vi mostriamo di seguito :”Se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo spread“…

Ecco di seguito delle tabelle che vi mostrano i cibi più alcalini e quelli più acidi. E’ quindi consigliato assumere in quantità molto limitate i cibi con livello medio-alto di acidità, e assumere molto più spesso i cibi con livello medio-alto di alcalinità.

Alimenti e livelli di alcalinità

ALTO MODERATO BASSO MOLTO BASSO
bicarbonato di sodio mele mandorle germogli di erba medica
chlorella (alga) albicocche aceto di sidro di mele olio di avocado
Dulse (alga) rucola mele banana
limoni asparago carciofi barbabietola
lenticchie avocado mirtillo
Lime Fagioli (verde fresco) peperone cavoletti di Bruxelles
radice di loto broccoli mora sedano
acqua minerale melone aceto di riso erba cipollina
Pesca nettarina carruba cavolo coriandolo
cipolla carote cavolfiore olio di cocco
cachi anacardi ciliegia cetriolo
ananas cayenna olio fegato di merluzzo Ribes
semi di zucca castagne cavolo verde uova di anatra
lampone agrumi tuorli d’uovo verdure fermentate
sale marino tarassaco melanzana olio di lino
alghe tarassaco tè ginseng tè allo zenzero
alga marina more tè verde chicco di caffè
spirulina fiori commestibili odori Uva
patata americana indivia miele (grezzo) olio di semi di canapa
mandarino aglio porri riso giapponese
radice di taro zenzero (fresco) funghi Lattuga
prugne umeboshi ginseng tè lievito alimentare avena
succhi di verdura pompelmo papaia gombo
anguria tisana pesca olio d’oliva
erbe (a foglia verde) pera Arancia
melata sottaceti (fatto in casa) quinoa
cavolo patata uva passa
fuco olio di primula semi germogliati
kiwi zucca zucche
cavolo rapa uova di quaglia fragola
Loganberry (mora) ravanelli semi di girasole
mango sciroppo di riso tahini
melassa rapa svedese tempeh
senape verde semi di sesamo cime di rapa
oliva germogli aceto umeboshi
prezzemolo crescione riso selvatico
pastinaca
piselli
Pepe
lamponi
salsa di soia
spezie
Granturco
rapa

Alimenti e livelli di acidità

MOLTO BASSO BASSO MODERATO ALTO
amaranto fagioli azukI semole orzo dolcificanti artificiali
piselli formaggi stagionati riso basmati orzo
riso integrale alcol manzo
burro olio di mandorle caseina birra
olio di canola (rapa) aceto balsamico olio di castagno noci del Brasile
Chutney (salsa) tè nero pollo pane
noce di cocco cinghiale caffè zucchero di canna
crema grano saraceno mais cacao
curry bietola fiocchi di latte Olio di semi di cotone
datteri latte vaccino mirtillo rosso farina (bianca)
frutta secca alce albumi cibi fritti
fave farina fruttosio succhi di frutta zuccherati
fichi carni di selvaggina ceci nocciole
pesce latte di capra piselli luppolo
gelatina oca miele (pastorizzato) gelato
formaggio di capra kamut ketchup marmellata / gelatina
olio di semi d’uva fagioli strutto liquore
guaiava agnello mais aragosta
miele fagioli di Lima cozze Malto
kasha latte senape pasta (bianco)
caffè molluschi noce moscata fagiano
sciroppo d’acero montone crusca d’avena Sottaceti (industriali)
miglio Fagioli navy olive (salamoia) formaggio fuso
fagioli borlotti altri legumi frutti di mare
pinoli prugna olio di palma bevande analcoliche
olio di semi di zucca fagioli rossi pasta (grano intero) soia
rabarbaro olio di cartamo pasta zucchero
formaggio di pecora seitan arachidi sale da tavola
spinaci semolino pecan tè (nero)
fagiolini olio di sesamo semi pistacchio noci
olio di girasole crostacei melagrana pane bianco
triticale formaggio di soia popcorn aceto bianco
cacciagione (cervo) farro carne di maiale cibi integrali di grano
aceto tapioca prugne vino
fagioli teff segale lievito
anatra selvatica tofu taccole yogurt (zuccherato)
zucchine pomodori latte di soia
tacchino calamaro
vaniglia vitello
grano
fagioli bianchi
riso bianco
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *