Menu Chiudi

Dialisi addio… Ecco la nuova frontiera del Bdnf: sostanza che ripara i danni Renali! Ecco cos'è

Dialisi Nuove frontiere valicata dalla scienza..E questa scoperta porta un marchio tutto italiano… Il Bdnf, una sostanza naturale che ha il compito di nutrire i neuroni, può trasformarsi in una speranza di cura contro i danni renali che colpiscono milioni di pazienti in tutto il mondo e in particolare le persone con diabete. Questa sostanza agisce infatti da “scudo” per i podociti, cellule chiave per la formazione delle strutture che esercitano la funzione di filtro del sangue tipica dei reni, danneggiate inevitabilmente dai farmaci per il diabete. La forma più diffusa è infatti il tipo 2, interessa il 90% dei casi ed è tipico dell’età matura. È caratterizzato da un duplice difetto: non viene prodotta una quantità sufficiente di insulina per soddisfare le necessità dell’organismo (deficit di secrezione di insulina), oppure l’insulina prodotta non agisce in maniera soddisfacente. Questa forma di diabete è strettamente legata problemi come il sovrappeso e l’ obesità. Questa è davvero una scoperta eccezionale che potrà dare speranza a coloro che sono costretti alla dialisi. La scoperta in questione è stata fatta da un gruppo di scienziati i ITALIANI della Fondazione D’Amico per la ricerca sulle malattie renali ed è stata presentata a Milano da Giuseppe D’Amico, padre e presidente della Fondazione pubblicata. Tale scoperta è stata pubblicata anche sul famoso “Journal of Pathology”. Un motivo di orgoglio per la nostra Nazione ma soprattutto un grande passo avanti per la scienza. Con questa scoperta si aprono nuove porte per la cura di malattie. Un nuovo modo di combattere malattie che insorgono in seguito alla diagnosi di diabete, quindi legata alla disfunzione renale. Patologie debilitanti che poi portano il paziente a subire trapianti o cicli di dialisi a vita. I malati di diabete in tutto il mondo sono più di 300 milioni, una cifra già esorbitante che però è destinata ad aumentare anno dopo anno. Solo in Italia, fra pazienti diagnosticati e malati inconsapevoli, si stimano 5 milioni di diabetici. Si calcola quindi che, entro il 2020, nel pianeta saranno oltre 100 milioni le persone colpite da questo tipo di complicanza ai reni. Non sono dati incoraggianti. RIFERIMENTO: http://www.retenews24.it]]>

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *