Menu Chiudi

Di Maio annuncia vaccino AntiCovid disponibile a breve

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nel corso di una intervista rilasciata al Tg1 annuncia che si potrebbe arrivare molto presto alla campagna vaccinale anticovid tra fine anno e gennaio 2021.

di maio vaccino anticovid

Di Maio vede il vaccino come la fine di un incubo, la soluzione a questo problema che sta affliggendo tutto il mondo, la manna dal cielo che tornerà a far respirare l’economia mondiale. Rivendica il fatto che  l’Italia ha firmato un accordo con più paesi europei per 250 milioni di dosi, e rassicura che il vaccino arriverà molto presto.

Entro fine anno vaccini anticovid per tutti

Ciò che ci deve far ben sperare è che entro la fine dell’anno e l’inizio dell’anno prossimo potremo cominciare le vaccinazioni. Nessuno si salva da solo: senza un accordo a più paesi e un investimento comune non ce l’avremo mai fatta”.

Stessa dichiarazione fatta anche in un intervento durante  “Accordi e Disaccordi”, il talk politico condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi sul Nove, il ministro degli Esteri si è lasciato andare a una previsione: “La verità è che questo potrebbe essere l’ultimo miglio: per fine anno arriveranno in Italia le prime dosi del vaccino. Da gennaio inizieremo le vaccinazioni”. L’ex vice-premier del governo giallo verde ha anche spiegato che l’Italia ha firmato un accordo con più paesi europei per 250 milioni di dosi. “Potremo cominciare a respirare e sarà un segnale di fiducia anche per i mercati mondiali” .

Rispettiamo le regole, distanziamento e mascherine

Fino a quel momento Di Maio raccomanda di rispettare le regole, indossare le mascherine ed essere responsabili:
Ai cittadini chiedo di rispettare le regole, di continuare ad essere responsabili: rispettiamo noi stessi e chi ci sta accanto. Usate le mascherine e scaricate l’app Immuni. Siamo all’ultimo miglio, poi arriverà il vaccino. Non molliamo proprio ora”.

Le restrizioni negli altri paesi europei

Per quanto riguarda le lamentele per le restrizioni applicate con l’ultimo dcpm il ministro ci invita a confrontarci con gli altri paesi europei che hanno applicato misure più stringenti:
“Guardiamoci anche attorno prima di dire che va tutto male: in Francia è stato dichiarato il coprifuoco per Parigi e altre città dalle 21.00. In Germania i locali saranno chiusi dalle 23.00. In Spagna, nella Catalogna, ci sarà una chiusura totale per 15 giorni di bar e ristoranti, mentre nel Regno Unito si sta valutando il lockdown. Questi sono i fatti”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *