Menu Chiudi

Coronavirus. Medici cinesi: misure non abbastanza severe. Bisogna chiudere tutto

medici cinesi misure severe

Come riferisce Il Fatto Quotidiano, Sun Shuopeng, il vicepresidente della Croce Rossa cinese inviato in Italia con una delegazione di medici e aiuti sanitari per fronteggiare l’emergenza coronavirus, in conferenza stampa con il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha dichiarato:

Qui non avete misure abbastanza severe, c’è gente in strada e i trasporti pubblici funzionano. Bisogna fermare tutte le attività economiche, tutti devono stare a casa, tutti devono dare il loro contributo. – La vita delle persone è la cosa più importante, non abbiamo una seconda scelta di fronte alla vita. – Se vengono aumentate le misure di quarantena è più facile trovare le persone esposte che possono avere un trattamento migliore”.

Il medico ha spiegato poi che a Wuhan il numero delle persone ammalate è cominciato a diminuire un mese dopo il blocco completo, quindi ha lasciato intendere che in Italia si va ancora per le lunghe, sia perchè non c’è un vero e proprio blocco completo, sia perchè il blocco è stato imposto dal governo appena qualche settimana fa.

Subito dopo la conferenza stampa, il presidente Fontana ha annunciato di voler chiedere misure ancora più rigorose al governo, e ha nuovamente supplicato i lombardi, e tutti gli italiani di stare a casa.

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI→ TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *