Menu Chiudi

Coronavirus, cosa prevede il nuovo Dpcm. Le nuove disposizioni del governo

coronavirus nuovo dpcm
Tutte novità che riguardano il nuovo Dpcm approvato dal consiglio dei Ministri.Alcune restrioni resteranno e ci saranno nuovi cambiamenti.

Coronavirus, ecco cosa prevede il nuovo Dpcm  sulle restrizioni. A presentare l’ultimo decreto approvato in parlamento è stato il ministro Speranza. Alcune cose restano invariate mentre per altre ci saranno dei cambiamenti.
Per quanto riguarda il prolungamento dello stato di Emergenza, è stato esteso, non più fino al 31 Dicembre, , bensì fino al 31 Ottobre 2020.

Per quanto concerne il vecchio Decreto, questo resterà in vigore fino alla fine di Luglio.
Con l’ arrivo dell’ autunno, e la probabile influenza stagionale, è bene mantenere un’attenzione particolare. Non sappiamo cosa ci aspetterà durante questo inverno e, proprio per questo, occorre non abbassare la guardia per farci trovare sempre pronti e vigili.

Per tali ragioni resteranno ancora in vigore le restrizioni che ci sono state fino ad ora.
Il nuovo Dpcm riguarderà:

Il mantenimento sociale;
L’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi;
Il divieto di fare assembramenti;

La misurazione della temperatura al di fuori di esercizi commerciali;
L’utilizzo di dispencer e detergenti per quanto riguarda gli esercizi commerciali;
Continuano a rimanere chiuse discoteche e sale da ballo al chiuso;

Divieto di organizzare congressi o fiere;
Sanificazione nei locali con spazi condivisi;
I locali dovranno mantenere la lista dei clienti per 14 giorni;

Distanziamento sociale all’interno dei locali: bar, ristoranti ecc;
Utilizzo della mascherina nei luoghi al chiuso;
Misurazione della temperatura al di fuori di esercizi commerciali;

Divieto di fare assembramenti;
Sempre in vigore l’obbligo di quarantena per coloro che sono positivi al Covid-19. Chi non rispetterà tale restrizione sarà punito penalmente;
Obbligo di quarantena (di 14 giorni) per coloro che provengono da paesi straniere i quali sono al di fuori dell’area Schengen.

Una nuova notizia, forse già preannunciata con giorni precedenti, riguarda il blocco di arrivi e partenze provenienti da ben 13 paesi: Bangladesh, Brasile, Cile, Panama, Perù, Bosnia ed Erzegovina, Kuwait, Repubblica Dominicana, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Bahrein e Armenia. Non è detto però che questa lista non possa subire delle variazioni (aumentando il numero dei paesi off-limits) in funzione della situazione epidemiologica, più o meno grave, di determinati stati.

Importanti novità anche per chi viaggia in aereo. Infatti  dal 14 Luglio si può tornare a viaggiare con la possibilità di portare con se il bagaglio a mano.
I passeggeri verranno fatti scendere uno per volta chiamando singolarmente ogni individuo, proprio per evitare assembramenti nei corridoi.
Per chi viaggia in treno, resta tutto invariato: resteranno i percorsi differenziati nelle stazioni e i posti a sedere saranno ancora limitati con apposite etichette che indicheranno dove non ci si può sedere.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *