Menu Chiudi

Coronavirus. Cambia ancora una volta l’autocertificazione, nuove restrizioni

Cambia ancora una volta l’autocertificazione da compilare per gli spostamenti. In pratica è stata abolita la possibilità, contenuta nel decreto precedente, che assicurava comunque il rientro nel luogo di domicilio, abitazione o residenza. Da ora, infatti, il rientro è consentito soltanto solo nei casi in cui lo spostamento è legato a esigenze lavorative, esigenze di assoluta urgenza, motivi di salute.

autocertificazione nuova coronavirus

Questa modifica è stata fatta per non autorizzare ad esempio i rientri di massa dalle città del nord verso il sud che si sono verificati negli ultimi giorni. Da questo momento chi lavora lontano dal proprio domicilio, e vuole rientrare (per via della chiusura della sua fabbrica o attività imposta dagli ultimi decreti), non sarà autorizzato a farlo tranne che per i motivi sopra citati.

In pratica ora gli spostamenti sono giustificati e autorizzati solo se determinati da:

autocertificazione nuova coronavirus spostamenti

Il nuovo modello potete scaricarlo direttamente qui. Tale modulo, stampato, compilato e firmato va esibito al momento del controllo da parte delle forze dell’ ordine che dovranno controfirmare il documento dopo aver verificato l’identità del cittadino.
Se non si ha la possibilità di procurarsi il documento c’è la possibilità di averne una copia direttamente dalle forze dell’ ordine al posto di blocco, in quel caso va compilato e firmato sul posto.

Se un carabiniere, un poliziotto o un’altra forza dell’ ordine vi “becca” in un posto che non corrisponde a ciò che avete riportato nell’autodichiarazione che avete con voi, in tal caso avete dichiarato il falso, e potrete incorrere in sanzioni e procedimenti penali che potrebbero costare fino a 3 mesi di reclusione e una denuncia per reati dolosi contro la salute pubblica.

Jedanews.com è anche presente su Google News, se vuoi rimanere sempre aggiornato con le nostre notizie SEGUICI QUI→ TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *