Menu Chiudi

Conte si commuove in diretta. “Il momento più difficile? Quando ho contato i primi morti”

Conte si commuove in diretta ad accordi e disaccordi

Il Premier Giuseppe Conte è stato ospite in collegamento durante la puntata dello Speciale Accordi & Disaccordi, in onda mercoledì sera in prima serata su Nove. Prima del collegamento, Conte aveva appena annunciato agli italiani a reti unificate la proroga delle misure di contenimento per il covid-19 fino alla data del 13 aprile.

Già questo potrebbe essere stato un motivo di dispiacere per il Premier: dover imporre per forza di cose agli italiani un ulteriore periodo prolungato di quarantena e distanziamento sociale, per scongiurare  l’avanzamento dell’epidemia di coronavirus. Per non parlare dei danni  che ciò apporta al tessuto economico del paese.
Un Premier visibilmente stanco e dispiaciuto ha risposto alle domande riguardanti i momenti più difficili dall’inizio dell’emergenza coronavirus, per poi crollare verso la fine del collegamento, mostrando occhi lucidi, mento tremolante e voce soffocata dalla commozione, sintomi tipici di una persona che sta per scoppiare a piangere.

Alla domanda: qual’è stato per lei il giorno piu difficile tra la fine di febbraio e marzo?
Uno dei passaggi più significativi è quando abbiamo dovuto per la prima volta disporre la zona rossa nel lodigiano, 10 comuni. Più di 45 mila abitanti cinturati, forze dell’ordine in tutte le uscite, dalla sera al mattino si sono ritrovati isolati. E allo stesso modo la cintura rossa ha riguardato il comune di Vo’ Euganeo. Una cosa mai successa dal dopoguerra ad oggi“.

E poi, conclude, visibilmente commosso:
E infine quando ho visto la lista dei primi decessi – quando ho dovuto confrontarmi con i primi decessi, lì ho compreso una ferita che si sarebbe aperta sempre di più“.

Di seguito il video con l’intervento di Giuseppe Conte per la trasmissione Accordi & Disaccordi su Nove.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *