Menu Chiudi

Colite nervosa: cause, sintomi, diagnosi, cura e rimedi naturali

colite nervosa

Patologia molto diffusa,la colite nervosa ha svariate cause che coinvolgono la sfera fisica ed emotiva.Ecco a cosa è dovuta e cosa fare per curarla.Dettagli

Di  per meteoweb.eu :

La colite nervosa è una patologia molto più diffusa di quanto si pensi che, come suggerisce il suo nome, ha forti legami con la sfera emotiva, trattandosi di un malessere fisico e mentale.A cosa è dovuta?

CAUSE: Tra le cause: situazioni reiterate di stress, nervosismo e ansia, scompensi emozionali, alimentazione errata e persino ipersensibilità verso un alimento o un gruppo di alimenti.

SINTOMI: I sintomi comprendono: diarrea con presenza di sangue nelle feci, episodi di stitichezza, forti spasmi nella zona addominale, alitosi, digestione lenta, nausea.

DIAGNOSI: Strumenti come l’endoscopia digestiva risultano soluzioni vincenti se accompagnati da un piano sistematico che stabilisca cosa mangiare (rispettando orari e giusta quantità di cibo), compiendo azioni fisica e mentali propedeutiche all’eliminazioni delle cause che hanno scatenato la colite nervosa.

[banner]CURA E RIMEDI NATURALI: Per contrastare la colite nervosa ccorre seguire una specifica alimentazione, basata sul consumo di frutta, verdura, cereali, tè verde, grandi quantità di acqua, eliminando cibi soffritti, alimenti eccessivamente piccanti, bevande gassate. D’obbligo mantenersi leggeri nelle ore serali.In alcuni casi è necessario assumere, su parere medico, antidiarroici, antibiotici, antispastici. Efficaci le tisane digestive, ad esempio quelle alla malva, così come le tisane aisemi di finocchio, coriandolo o cumino, da bere dopo cena per garantirsi un riposo più sereno. Si all’infuso di camomilla, dolcificato con un cucchiaino di miele, così come quello all’aloe vera e alla menta.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook


Per prepararlo, fate bollire un bicchiere d’acqua, aggiungendo un cucchiaino di gel all’aloe vera e una manciata di foglie di menta piperita ad ebollizione. Mescolate bene sino ad ottenere un composto omogeneo. Toglietelo dal fuoco e lasciatelo riposare per 10 minuti, eliminando le foglie di menta. L’infuso va bevuto a temperatura ambiente, mattina e sera, per 3 giorni. In alternativa, portate ad ebollizione un bicchiere d’acqua con 15 grammi di semi di lino. Il trattamento è pronto quando raggiunge una consistenza densa e cremosa e va bevuto a digiuno, una volta al giorno, per 1 settimana. A volte può essere necessario assumere fermenti lattici per rendere la flora batterica più attiva, aiutando l’intestino a guarire.

Efficace praticare lo yoga, dato che gli esercizi di meditazione fanno bene alla mente; così come l’effettuazione di una doccia calda, dal potente effetto miorilassante, dato che lo stress si manifesta con micro e a volte macro contrazioni muscolari inconsce e sub inconsce. Si alla musica, una terapia piacevole e gratuita, si all’attività fisica, risorsa fondamentale per affrontare il problema, soprattutto se ben pianificata e lontana da sforzi eccessivi. Ad esempio, potete praticare la “regola dei 3 passi”: 5 minuti la mattina di passeggiata ad andatura normale, proprio come se stesse portando a passeggio il cane, con passo regolare, senza mai forzare l’andatura; 5 minuti di uscita il pomeriggio con passo più veloce, come se foste in ritardo ad un appuntamento, ultimi 5 minuti serali di breve ma intensa corsetta per riattivare il sistema sanguigno, preparandovi così alla cena col giusto appetito. Da ultimo, ma non meno importante, è d’obbligo non lasciarsi soffocare dalla solitudine, circondandosi di persone gioiose e positive.

Di 

Fonte:  meteoweb.eu

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *