Menu Chiudi

Charlie Hebdo scherza anche sui morti italiani del terremoto. Questa non è satira!La vignetta che indigna

Charlie hebdo scherza sui morti terremotati italiani

Questa è la vignetta che il giornale satirico Charlie Hebdo ha dedicato al terremoto in Italia. Questa non è satira.Ci dissociamo da “Je Suis Charlie” .

Ora forse saranno molti gli italiani che si dissoceranno da quel famoso “Je Suis Charlie” , appellativo solidale rivolto ai morti nell’ attentato alla  testata satirica francese Charlie Hebdo nel gennaio del 2015. Noi italiani siamo stati vicino ai francesi per tutti i loro morti con la mente e con il cuore, la ricompensa ve la mostriamo di seguito.

[banner]Sull’ultima pagina del numero uscito il 31 agosto, quando tutta Italia stava ancora piangendo i morti, questi pseudo satirici, con una abominevole vignetta hanno preso in giro i nostri morti, quelli del terremoto nella zona di Amatrice.

vignetta charlie hebdo terremotati italiani

“Sisma all’italiana” è il titolo della vignetta. Il disegno, firmato dal vignettista Felix, vorrebbe interpretare in salsa “ironica” il dramma che ha colpito il Paese, con quasi 300 morti, interi paesi rasi al suolo e migliaia di sfollati. Un ferito grave insanguinato con la didascalia “Penne al pomodoro”, un’altra mediamente ferita con quella “Penne gratinate”, i corpi sepolti in vari strati di macerie con la scritta “Lasagne”.

Nella stessa pagina anche una frase: «Non si sa se il terremoto abbia urlato Allah U Akbar prima di colpire».

Questa non è satira, la satira non si fa ne sui morti ne sulle religioni, la satira si fa sui vivi! E’ evidente come quelli di Charlie Hebdo abbiano già dimenticato i loro morti.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *