Menu Chiudi

Censura. YouTube oscura i video che contraddicono l’OMS sul covid19

youtube censura coronavirus

Pugno duro di Youtube contro le fake news, i complotti infondati e i video privi di fondamento scientifico sulla questione Coronavirus.
Youtube, il social network dei video più importante al mondo di proprietà di Google, ha dichiarato guerra alla “disinformazione scientifica” nell’era della pandemia di Covid-19.
La piattaforma sarà infatti dotata di algoritmi che elimineranno qualsiasi contenuto che contraddice le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sul coronavirus, nonché quelle “prive di fondamento scientifico”.

Inoltre pochi giorni fa la decisione di oscurare tutti i video che collegavano la diffusione del nuovo virus alle reti 5G.
Come riportato da Repubblica:
<<Ad annunciare la misure è stata l’amministratrice delegata Susan Wojcicki, in un’intervista rilasciata nella serata di ieri, la prima da quando è iniziata la pandemia. “C’è gente che consiglia di prendere la vitamina C o la curcuma, perché ‘ti cureranno'” ha detto Wojcicki. “Questi alcuni esempi di contenuti che saranno giudicati una violazione della policy di Youtube“>>.

Tale notizia è stata categoricamente smentita dagli scienziati di tutto il mondo, così come è ritenuta priva di fondamento la credenza che collega la rete 5G alla diffusione del SarsCoV-2.
In pratica verrà impedita la diffusione di ogni contenuto che contraddice quelle che sono le linee guida impartite dall’OMS, l’Organizzazione mondiale della sanità. Ciò sarà fatto in quanto su Youtube, in questo ultimo periodo, si stanno diffondendo notizie false e tendenziose, se non addirittura complottistiche.

Altre piattaforme social come facebook hanno invece adottato già da tempo misure contro la diffusione delle fake news sul coronavirus. La piattaforma di Mark Zuckerberg ad esempio  invia messaggi a coloro che condividono fake news sul coronavirus, invitandoli a visitare il sito dell’Oms. Molto utilizzato il sistema di alert creato su WhatsApp dall’OMS, con il quale l’ente con sede a Ginevra comunica i dati della pandemia provenienti da tutto il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *