Menu Chiudi

Le bucce di mele e di pomodori ringiovaniscono i muscoli in soli 2 mesi.Ecco perchè

bucce di mele e pomodoro ringiovaniscono i muscoli

Secondo uno studio dell’Università di Lowa,due composti naturali,presenti nella buccia della mela e nei pomodori verdi,potrebbero ringiovanire i muscoli.

Esiste un detto molto familiare: una mela al giorno leva il medico di torno. E ora un nuovo studio ne dà ulteriore conferma, elevando a ruolo fondamentale questa volta la buccia.

Infatti secondo un nuovo studio della University of Lowa, il gruppo di ricercatori del Professor Adams, ha identificato nella buccia della mela e nei pomodori verdi, due piccole molecole in grado di prevenire il deperimento muscolare acuto causato da fame e inattività.
Queste due molecole, conosciute come Acido Ursolico e Tomatidine potrebbero risultare efficaci nel bloccare il processo di debolezza muscolare che si verifica nel corso dell’invecchiamento.

“L’acido ursolico e la tomatidine suscitano grande interesse per il loro potenziale terapeutico nei confronti dell’atrofia muscolare. Abbiamo pensato di utilizzare questi due composti come strumenti per ricercare la causa principale che provoca la debolezza muscolare durante l’invecchiamento.”

[banner]La conclusione a cui sono arrivati gli studiosi americani è che la perdita di massa muscolare tipica degli anziani sarebbe causata da una proteina chiamata “ATF4”, che cambia la formazione dei geni. Questa trasformazione a sua volta blocca l’invio di proteine necessarie ai muscoli per rimanere in forze.

Compito dei ricercatori è stato allora quello di individuare due composti naturali in grado di ridurre l’attività di ATF4: l’acido ursolico, che si trova nella buccia della mela, e la tomatina, un alcaloide che invece si trova nei pomodori verdi. Quest’ultimo componente già è ben conosciuto perché sarebbe in grado di ridurre la debolezza e l’atrofia muscolare tipiche dell’età avanzata, aumentando la massa muscolare del 10% e la “qualità muscolare” del 30% dopo appena due mesi.
Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook


Sulla base di questi risultati – ha spiegato Christopher Adams, autore dello studio – l’acido ursolico e la tomatidina sembrano avere un gran potenziale come strumento per affrontare la debolezza e l’atrofia muscolare durante l’invecchiamento. Riducendo l’attività di ATF4, l’acido ursolico e la tomatidina consentono al muscolo scheletrico di riprendersi dagli effetti dell’invecchiamento“.

Fate il pieno, allora, di mele e, con le dovute accortezze, anche di pomodori verdi. E avrete la forza di un giovincello!

Riferimento: greenme.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *