Menu Chiudi

Lo sapevi che esiste un bonus da fino a 1200€ al mese per chi assiste un familiare?Ma…

bonus per chi assiste un familiare

Stai assistendo un familiare anziano non autosufficiente o un parente diversamente abile?Hai diritto ad un bonus fino a 1200€ al mese.Ecco come fare domanda

Il progetto è denominato Home care premium, ed è un premio che spetta a chi si prende cura, assiste e supporta a domicilio familiari con handicap gravi. Tale progetto è promosso e finanziato dall’Inps, ma mostra una lacuna abbastanza discriminatoria nei confronti del settore privato. Infatti il bonus e rivolto a tutti i dipendenti e pensionati pubblici, i quali sono utenti dell’INPS che li gestisce per effetto del Decreto Ministeriale numero 45/078. Del progetto possono beneficiare anche i minori disabili figli di dipendenti pubblici o pensionati deceduti.Ovviamente la persona non autosufficiente, deve essere un componente familiare all’interno della banca dati del dipendente pubblico o del pensionato INPDAP. [banner]Per iscrivere la persona disabile nella Banca Dati sopra citata, si può utilizzare il sito Inps per stampare e compilare l’apposito modulo in formato pdf, che sarà a disposizione nella sezione riguardante “Bandi e Concorsi – Welfare” dove si potrà consultare anche l’elenco di tutti gli enti che hanno aderito al programma. Per il settore privato? Nulla. Faremmo bene a ricordare all’ Inps che anche i privati e le partite Iva pagano le tasse ed i contributi previdenziali regolarmente. Se una partita iva è costretta ad assistere un parente malato abbandonando temporaneamente la sua attivita?Affari suoi….. Se ciò invece capita ad un dipendente pubblico, esso viene supportato dall’Inps….Questa è l’Italia… Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook
Tornando al bonus, chi volesse richiederlo potrà fare la domanda (la quale è attiva dal mese di maggio del 2015) presentando gli appositi modelli a mano (richiedendoli alla sede Inps di appartenenza)  oppure online.E’ importante, in entrambi i casi, essere in possesso anche del modello ISEE per far si che la richiesta venga accolta. Per chi sceglie la seconda opzione dovrà presentare la domanda per via telematica sul sito dell’Inps, per il quale è necessario essere provvisti di un codice Pin (leggi quì per informazioni su come ottenerlo) e mettersi anche in contatto con quegli enti che aderiscono a questo progetto. L’effettiva possibilità di tale bonus può essere verificata sul sito dell’Inps controllando nella sezione “Nuovi bandi”. Per questo bonus non esiste alcun vincolo di reddito, quindi se si è in possesso dei requisiti sopra descritti si è in regola per ottenerlo, l’unica discriminante è il fatto che viene visionato l’Isee per decidere l’importo di tale bonus,che va da un minimo di 400€ ad un massimo di 1200€. Riferimento: http://www.lavoroeconcorsi.com/contributo-inps-bonus-da-1200-euro]]>

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *