Menu Chiudi

Nuovo algoritmo facebook: una cavolata pazzesca.Ecco cosa succede

nuovo algoritmo facebook ecco cosa sta succedendo

Avete fatto caso che Facebook ha cambiato il suo algoritmo, ovvero il modo in cui i post ti appaiono nel news feed (sezione notizie)?

Date un occhiata attenta alla sezione notizie del vostro account Facebook e noterete che il metodo con cui vi vengono proposti i post è totalmente diverso di quello di qualche settimana fa.

Si vedono video, foto e post pubblicati o condivisi sempre delle stesse persone. Man mano che si scorre nel feed possiamo facilmente notare che Facebook ci mostra i post appartenenti ad una cerchia ristretta di persone, mentre altre, anche se fanno parte dei nostri amici, sono praticamente sparite, se non posizionate molto in basso nel feed.

E’ importante notare che Facebook ci mostra i post delle persone con cui abbiamo recentemente interagito con un “mi piace”, un commento, un tag o altro, creando automaticamente una piccola cerchia di persone che interagiscono tra loro.

Nuovo algoritmo Facebook: Le dichiarazioni di Mark Zuckerberg

Per sottolineare la validità scientifica della sua scelta, Zuckerberg ha citato una ricerca: “Usare i social media per connetterci con le persone alle quali teniamo può essere positivo per il nostro benessere. Possiamo sentirci più uniti e meno soli e questo risulta in correlazione sul lungo termine con il grado di felicità e di salute.

Beh che Zuckerberg di punto in bianco tenga alla nostra salute è una novità assoluta….

Prosegue poi:

Con questo aggiornamento, vogliamo dare priorità ai post che accendono conversazioni e interazioni significative fra le persone. Per farlo, cercheremo di prevedere con quali post vorrai interagire con i tuoi amici, e cercheremo di mostrarteli più in alto nel feed“.

Priorità, dunque, a parenti e amici, mentre le pagine, i brand, le testate giornalistiche su Facebook, be’, potrebbero essere penalizzate. In realtà, c’è un’altra parte interessante di questo aggiornamento:
Le pagine che pubblicano contenuti con i quali le persone generalmente non interagiscono o che non commentano potrebbero assistere alla maggior diminuzione della distribuzione. Le pagine che favoriscono conversazioni fra amici invece vedranno meno effetti“.

Il nuovo algoritmo Facebook colpisce l’informazione indipendente

Il fatto reale invece è che, da quando è entrato in vigore tale aggiornamento molte pagine hanno visto ridursi la portata dei post di oltre il 70%. I post delle pagine appaiono nel news feed solo se qualcuno li condivide, ma “organicamente” sono stati tagliati fuori.
Più che una scelta per “la salute e il benessere delle persone”, come ha citato Zuckerberg, sembra una scusa per colpire l’informazione indipendente, specie se attuata in vista delle elezioni politiche del 4 marzo.

Molti infatti,nonostante siano fan di diverse pagine che suscitano loro interesse, non si vedono apparire i post di tali pagine nella sezione notizie. Tuttavia esiste una opzione che rimedia a tale inconveniente. Tale opzione, se attivata permette di visualizzare gli ultimi due post più recenti della pagina preferita in alto nella propria sezione notizie.

Di seguito la procedura per attivare tale opzione sulla nostra pagina Jeda News. Ovviamente la procedura è la stessa per tutte le pagine

Nuovo algoritmo facebook: ecco cosa sta succedendo 2

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *